Mario Lasalandra

Biografia

Nato nel 1933 a Este (Pd). Con i suoi volti (angeli, profeti, maschere, attori, fantasmi, spaventapasseri) calati in paesaggi immobili e silenziosi, ha create struggenti narrazioni, sulla scia di suggestioni letterarie, figurative e teatrali della tradizione verista degli anni ’50.

Considerato uno dei maestri della fotografia italiana del ‘900, con la sua lucidità rappresentativa è riuscito a creare, come pochi hanno saputo fare, emozioni profonde e stranianti. Le sue immagini innestano una serie di metafore e di simbolismi a metà tra la sospensione metafisica e l’affioramento surrealista in cui la sostituzione magica del reale crea stimolanti avventure visive.

Tra le sue numerose pubblicazioni: Mario Lasalandra, con testi di P.Morello e M.Cometa (2006, Istituto Superiore per la Storia della Fotografia, Padova); Mario Lasalandra, (1996, Monografia fiaf, Torino); Colli Euganei, con S.Giorato (2006, Vinello Libri, Treviso).